Come impaginare correttamente un libro (la formattazione)

By | 16 marzo 2015

La formattazione e l’impaginazione, riveste un’importanza fondamentale nel processo di creazione di un libro. Insieme alla copertina rappresenta la sua veste, l’immagine con cui si presenta al lettore.

E’ necessario curare bene questa fase del processo di creazione del libro, sia esso un ebook o un libro in carta stampata. Il lettore deve essere agevolato nella lettura attraverso gli strumenti a disposizione dell’editore e dell’operatore editoriale.

Innanzitutto è importante che presenti nelle prime pagine dopo il nome dell’autore, il titolo e l’eventuale casa editrice uno spazio dedicato al copyright e alle note tecniche relative alla pubblicazione, come ad esempio i nominativi di chi l’ha impaginato, di chi ha curato l’editing, chi ha composto la cover, chi l’ha stampato, il numero di ISBN, ecc.

libro-sospeso (1)Per agevolare il lettore vi fornisco un esempio di questa pagina. Essa contiene notizie importanti e direi necessarie per una corretta collocazione sul mercato. Tali annotazioni pur essendo tecniche, quindi più di pertinenza del circuito di distribuzione e dei librai, ritengo sia molto utile anche per chi desidera conoscere le varie edizioni di un’opera, l’anno di pubblicazione e altre notizie utili per le recensioni o le citazioni, quindi utili agli addetti stampa, ai giornalisti e a coloro che utilizzano le opere a fini bibliografici. Ecco sulla vostra sinistra un facsimile di questa pagina.

Questa pagina può essere modificata a seconda dell’argomento dell’opera. In alcuni tipi di saggi o nei libri di formazione è necessario indicare brevi note di DISCLAIMER o note legali che avvisano il lettore sui contenuti del volume e sulla declinazione di determinate responsabilità dell’autore e dell’editore.

Un esempio di DISCLAIMER è visibile nell’immagine a fianco.

Per ciò che invece concerne la formattazione dell’opera è importante innanzitutto la scelta di un carattere standard come Times Romans che è quello maggiormente utilizzato per la sua facile leggibilità e per la duttilità in fase di impaginazione. La dimensione del font non dovrebbe superare i 12 pixel ma talvolta alcune opere vengono scritte anche con caratteri più grandi, anche fino a 16 nel caso degli ebook con estensione pdf.

L’allineamento delle righe, per quanto molti esperti non siano d’accordo, va impostata su giustificato che permette di ottenere un file più ordinato e più consono all’inserimento di eventuali immagini.

L’interlinea può cambiare a seconda del tipo di pubblicazione. Potrà essere singola per saggi e romanzi in carta stampata, oppure ad 1,5 o a interlinea doppia nel caso di ebook in versione pdf.

Anche per i titoli iniziali e dei capitoli c’è un certo margine di tolleranza. Essi possono variare tra i 20 e i 24 a seconda del genere di pubblicazione. I titoli dei capitoli devono essere in neretto e i sottotitoli in neretto corsivo e collocati con allineamento centrato. Ad esempio così:

CAPITOLO 1°

Come tutto ebbe inizio

Tra il titolo e l’inizio del testo sono consigliabili almeno tre spaziature ma anch’esse possono cambiare a seconda del tipo di libro.

Grande importanza rivestono anche i template già predisposti che in rete si possono trovare con grande facilità. Alcuni facsimili di template per l’impaginazione di un libro 15×23 (dimensioni finali di cui parleremo fra poco) potete trovarle a questo indirizzo: http://www.lulu.com/create/books 

In questa pagina potete trovare anche altri tipi di template per dimensioni più grandi o più piccole del vostro libro.

La dimensione dell’opera cambia a seconda del genere. Per un romanzo il 15×23 è lo standard (A5), per libri scolastici si utilizzano formati più grandi come 21×29,7 (A4) o leggermente più piccoli.

Gli ebook, i quali di prassi vengono letti su Tablet o smartphone di nuova generazione, possono essere impaginati in A4 ma anche l’A5 può ben adattarsi.

Discorso completamente diverso per gli ebook in versione epub e Kindle che già in fase di impaginazione con appositi software si autoregolano per una corretta visione su tutti i dispositivi digitali e contengono il Table content automatico (l’indice) che quindi non è necessario inserire.

Per far si che l’indice degli epub sia automatizzato dovete impostare le varie sezioni del libro con i parametri corretti. I titolo e i sottotitoli si impostano come tali (Titolo 1 e Titolo 2 – vedere Office di Microsoft), mentre il corpo del testo si imposta su “Normale”. In Word è possibile, se si impostano i vari parametri come indicato, inserire un Sommario o Indice automatizzato che si aggiorna man mano che si completano i vari capitoli con la citazione dei titoli e delle pagine corrispondenti. Anche negli ebook epub e Mobi, questo processo è automatizzato.

Attenzione però perchè in fase di impaginazione dell’epub è necessario inserire i Metadati (titolo, autore, lingua e altre info come editore, codice isbn) e la tavola dei contenuti. Senza questi due elementi l’epub non potrà essere validato e quindi sarà impossibile commercializzarlo negli Store on line.

Per ulteriori informazioni sull’impaginazione delle versioni stampate o digitali contattare lo 0532 869696 o il 335 6158695 o formulate il vostro quesito riempiendo il form “CONTATTI”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
24 ⁄ 12 =


*