Crea una colonna sonora per far conoscere il tuo libro

By | 8 febbraio 2017

Lo sapevi che tra le operazioni di web-marketing per far conoscere il tuo libro, puoi anche creare una colonna sonora e proporla gratuitamente ai lettori che lo acquisteranno?

E’ facile e divertente e darai un valore aggiunto al tuo lavoro. Infatti cosa c’è di meglio di abbinare alle atmosfere del tuo racconto, del tuo romanzo e di un saggio su qualsiasi argomento, una scaletta musicale appositamente predisposta e che richiami le atmosfere del tuo libro? I lettori potranno leggere ciò che hai scritto e vivere più intensamente la loro esperienza di lettura se saranno accompagnati da una colonna sonora.

Io ho provato a crearne alcune e debbo dire che i lettori hanno risposto in maniera assolutamente positiva. Puoi provare a creare la tua colonna sonora utilizzando uno strumento gratuito a disposizione di tutti. Si tratta di Spotify, la piattaforma di streaming che ti permette di caricare la tua musica (quella composta da te), oppure di scegliere nel vasto repertorio tra milioni di brani presenti online, tutti quelli che reputi più interessanti per l’ambientazione musicale del tuo libro.

Per cominciare è sufficiente che ti iscrivi gratuitamente alla piattaforma e scarichi l’applicazione per desktop, un vero e proprio player dove potrai, attraverso il tuo pannello di controllo, dirigere le varie operazioni per la scelta delle canzoni o dei brani da inserire nella tua colonna sonora.

Una volta entrato nel programma, sulla sinistra trovi la voce “la mia musica”. Clicca su “Aggiungi playlist”, cerca con l’apposito strumento i brani che vuoi inserire e trascinali nella cartella della playlist che hai appena creato. L’idea è quella di caricare una canzone o un pezzo strumentale per ogni capitolo con la particolare accortezza di sceglierlo a seconda dell’argomento trattato. Se ad esempio hai scritto un romanzo d’amore, la tua scelta ricadrà su brani romantici come “Anonimo veneziano”, “Love story”, “Love’s theme”, ma se invece hai scritto un saggio scientifico, la scelta musicale sarà orientata su pezzi di elettronica o di musica futurista.

Sei tu che devi capire quale atmosfera creare a seconda delle impressioni e delle sensazioni che vuoi destare nel lettore.

Questa operazione di web-marketing è un’idea grandiosa per offrire gratuitamente ai lettori del tuo libro un Bonus aggiuntivo che darà loro la possibilità di una lettura full immersion, fatta non solo di sensazioni letterarie ma anche musicali. Credimi, è un’esperienza meravigliosa e funziona davvero bene per promuovere il tuo libro.

Nella campagna pubblicitaria infatti, potrai spingere questa particolare argomentazione e condividere l’esperienza di lettura unita a quella musicale creando maggiore interesse sul tuo lavoro.

Se vuoi avere un’idea di cosa parlo puoi provare a vedere una colonna sonora di un libro che tratta di spiritualità e al quale ho abbinato una colonna sonora a tema che puoi ascoltare gratuitamente su Spotify a questo link: https://open.spotify.com/user/bonderino/playlist/2JPT7DZ5Zxxm3x6aW4XahV

La piattaforma Spotify ti permette anche di inserire un codice che ti da la possibilità di inserire la colonna sonora che hai creato sulle pagine del tuo sito o sulla pagina del tuo libro, oppure di condividere il link con i tuoi contatti anche sui Social network. Ecco, ad esempio come si presenta una colonna sonora tipo che avevo creato tempo fa e che aveva come tema la musica dei Pink Floyd.

Una volta incollato il codice nella sezione testo del tuo articolo (ad esempio su WordPress), puoi anche modificare la larghezza e l’altezza della tua colonna sonora agendo direttamente sulle dimensioni che ti vengono proposte nel codice assegnato alla tua playlist.

Naturalmente dovrai anche creare una cover per la tua colonna sonora e quindi quale idea migliore di quella dell’immagine del tuo libro. Proponi la medesima immagine della copertina del tuo libro, ridimensionando il bozzetto grafico alla dimensione 3×3 o derivati (ad esempio cm 30×30). Spotify ti chiede di inserire solo immagini di cui sei sicuro di poter rivendicare il diritto d’autore e ti invita a non violare il copyright, ma queste sono cose di cui abbiamo già discusso in altri articoli e sono sicuro che farai un buon lavoro, cercando solo immagini di pubblico dominio o con diritti free. Le trovi ovunque nel web, basta che cerchi su Google o su qualche altro motore di ricerca “Immagini con diritti free”.

Non è il massimo?

Provaci, crea anche tu la tua colonna sonora. Vedrai, sarà un’esperienza bellissima e non potrai più farne a meno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
27 − 2 =


*