Il personaggio di una storia o di un romanzo

By | 15 aprile 2015

edward cullenUn racconto per essere tale deve contenere alcuni elementi fondamentali. Nei precedenti articoli abbiamo analizzato ad esempio il tipo di ambientazione in correlazione alla storia che si vuole raccontare. Oggi tratteremo diffusamente sul personaggio, cioè il protagonista del nostro racconto.

Innanzitutto è necessario distinguere tra personaggio e protagonisti, cioè quelle figure che interagiscono con il personaggio principale sul quale è imperniata l’intera vicenda.

Il personaggio principale deve innanzitutto essere credibile e le sue caratteristiche, speciali oppure ordinarie, lo caratterizzano conferendogli un determinato ruolo all’interno della storia che vogliamo raccontare. Se ad esempio il personaggio è un sacerdote, il nostro personaggio sarà il sacerdote, se è uno stilista di moda, il personaggio sarà lo stilista. E’ quindi il suo ruolo che lo caratterizza.

Ma attenzione gli elementi che lo costituiscono non devono necessariamente essere costituiti da una professione. Il personaggio potrebbe anche essere un folle assassino che uccide le sue vittime al calar della sera in vicoli bui di una metropoli o nei passaggi della metropolitana. Quindi il personaggio in questo caso, sarà l’assassino o il serial killer.

La credibilità del personaggio dipende dalle sue caratteristiche e per renderlo credibile noi dobbiamo conoscerlo a fondo. Qual è la sua età, è maschio o femmina, quali sono le sue preferenze nel vestire, cosa ama mangiare, ha delle fissazioni, è amabile, antipatico, brusco, gentile, violento, indifferente? Noi dobbiamo porci tutte queste domande e inquadrarlo in un determinato ceppo sociale e nel contesto a lui più adatto se vogliamo renderlo credibile.

Naturalmente non è necessario che tutte le caratteristiche del personaggio siano presenti all’interno del racconto ma noi dobbiamo saperle per attingere nel suo mondo fantasmatico e immaginario, per scandagliarne la sua personalità alla luce della realtà che vive. E’ importante descriverlo bene e con esattezza, senza trascurare anche i particolari minimi ma non è tanto la dovizia di particolari a renderlo affascinante o interessante, quanto la precisione con cui noi faremo emergere i suoi tratti distintivi.

Consigliamo perciò prima di dare corpo al racconto di redigere una scheda del personaggio principale in cui verranno mostrate tutte le sue caratteristiche primarie ed anche quelle secondarie e di tenerlo sempre a portata di mano durante la stesura del racconto per poter eventualmente integrare particolari che via via ci potrebbero sembrare interessanti per la nostra storia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
20 ⁄ 4 =


*