Strategie per vendere, far conoscere il tuo libro e diventare Bestseller

By | 25 settembre 2017

Nei miei precedenti post ho già affrontato il tema del web marketing applicato all’editoria. Però l’argomento è talmente vasto che vale davvero la pena di ritornarci di nuovo per approfondire meglio alcuni punti importanti post pubblicazione che ti serviranno a far conoscere e vendere il tuo libro sulla rete sfruttando i motori di ricerca e i nuovi algoritmi di Amazon. Ti fornirò anche altre piccole strategie molto utili per te che stati tentando di fare il mestiere di scrittore che ti presenterò brevemente in questo articolo.

Parto dal presupposto che tu abbia già scritto e pubblicato il tuo libro perchè d’ora in avanti dovrai pensare a come fare per promuoverlo e distribuirlo per cercare di venderne più copie possibile. Detto questo ti elenco una serie di punti che poi affronterò uno per uno dandoti delle dritte che ti permetteranno di creare un’azione di marketing sul web per farti conoscere come autore e distribuire il tuo libro ovunque ci sia la possibilità di trovare lettori disponibili a leggerti.

Ecco i punti che affronteremo oggi: Creazione Pagina di vendita, Blog e distribuzione sugli Store.

  1. Creazione di una pagina di vendita o Sales Page in cui presenti la tua proposta editoriale con immagini, testi, articoli, informazioni, slogan. Il tutto deve essere accompagnato da una grafica accattivante e quindi dovrai perdere un po’ di tempo al PC utilizzando un buon programma di grafica come Photoshop o il suo clone gratuito GIMP per creare le tue immagini pubblicitarie e promozionali, oppure affidarti a servizi online gratuiti o a pagamento che ti permetteranno di creare una serie di presentazioni, manifesti, depliantes e mockups che ti serviranno poi nella tua Sales Page. Ti consiglio servizi di grafica online gratuiti come Canva, oppure pho.to (Funny Photo) due portali straordinari che ti permettono di realizzare mockups, manifesti digitali, cover per libri ed ebook e tanto altro materiale grafico che ti servirà per creare la tua Sales Page. Oppure Adazing che propone alcuni servizi gratuiti e altri a pagamento. Se non sai cos’è un mockups vai a questo sito per capire quali potenzialità offre a tutti gli scrittori self publishing questo nuovo ed innovativo servizio: www.adazing.com. Ti voglio mostrare alcuni prodotti creati con Canva, con Funny Photo e Adazing.

  

Grafica realizzata con Funny Photo

Mockups creati con Adazing

Grafica creata con Canva

2. Creazione di un Blog del tuo libro che può contenere anche solo alcune pagine ma che preveda una sezione in cui entri in contatto con i tuoi potenziali clienti. In questo Blog oltre a presentare i vari prodotti grafici precedentemente creati con gli strumenti di cui ti ho parlato, potrai destinare uno spazio ai commenti e dialogare con i visitatori del tuo sito, predisponendo anche una Newsletter che li tenga informati su eventuali promozioni o iniziative offline in cui il tuo libro è protagonista (ad esempio presentazioni alle mostre librarie, nelle librerie della tua città, nelle manifestazioni editoriali, nelle fiere, ecc.). Per realizzare il Blog ti consiglio di utilizzare il CSM Worpress che è senz’altro il più adatto a strutturare un sito destinato ai libri. Potrai scegliere tra tanti Template e opzioni extra con plugin veramente all’avanguardia che ti daranno la possibilità anche di vendere il tuo libro direttamente dal tuo sito con l’opzione Paypal ad esempio o aprendo un piccolo Store on line con il plugin WooCommerce.

3. Distribuzione del tuo libro sugli Store, che è un’operazione non troppo complicata ma che richiede il suo tempo e la conoscenza di procedure che forse non sono molto immediate e di facile comprensione. Anzi ti posso dire che all’inizio del tuo percorso di self publishing dovrai fare molta attenzione perchè se sbaglierai alcuni passaggi potresti rischiare di buttare al vento ore ed ore di lavoro per niente.

Per entrare più nel vivo dell’argomento distribuzione ti posso consigliare di appoggiarti ad una piattaforma specializzata come Streetlib o Pub.me, o ancora Lulu.com che è un portale americano che ti da la possibilità di distribuire i tuoi libri, soprattutto quelli in carta stampata a prezzi straordinariamente bassi. Il che è meraviglioso perchè il margine di guadagno per te sarà naturalmente più alto. A tale riguardo in particolare, noi di ProfessioneScrittore abbiamo creato dei pacchetti ad hoc per gli esordienti e per tutti coloro che sono alle prime armi e non sanno bene come muoversi. Sappi che ci sono soluzioni di tutti i tipi e se ti va puoi approfondire l’argomento con uno dei nostri coach editoriali che ti seguiranno passo passo nella creazione di tutto il processo di distribuzione ed anche di promozione del tuo libro. Per maggiori info vai alla sezione Contatti: http://www.professionescrittore.org/contattami/ 

Un argomento molto importante per cominciare con il piede giusto riguarda il prezzo del tuo libro.Molti editori hanno cominciato a distribuire i loro libri online sulle librerie della rete, soprattutto Amazon che detiene il più alto numero di vendite di libri rispetto ai suoi competitor, in un modo che sulle prime potrebbe sembrare poco premiante ma che poi a quanto pare darebbe i suoi frutti. Questa è un’operazione che per quanto io sappia riguarda solo Amazon e non gli altri Store. Te la spiego in due parole: tanti editori o self publisher, all’inizio propongono il loro libro in versione ebook completamente in omaggio, cioè a costo zero per i lettori. Ma questo solo per un certo periodo (diciamo un mese). Contemporaneamente però creano anche l’edizione stampata dello stesso libro che appare a fianco a quella in versione digitale (l’ebook). Naturalmente questi libri a costo zero e che tutti possono scaricare gratuitamente, vanno nel giro di poche ore ad occupare i primi posti delle classifiche dei Bestseller di Amazon e in questo modo, si garantirebbero una posizione privilegiata all’interno dello Store. Infatti uno speciale algortitmo (lo stesso che serve a posizionare i siti dei motori di ricerca) registra che quel particolare prodotto (l’ebook) sta ottenendo buoni consensi dal pubblico dello Store e lo posiziona nei primi posti. Il vantaggio di questa procedura sta nel fatto che successivamente, quando il libro non sarà più in omaggio ma sarà a prezzo pieno, Amazon riserverà a questo libro dei bonus di visibilità in vetrina e nelle varie operazioni di webmarketing che permetteranno all’ebook digitale e alla versione stampata di essere comunque ben visibile all’interno dello Store.

C’è un altro aspetto interessante. Siccome l’ebook è a costo zero ed ha una grandissima visibilità perchè sarà nei primissimi posti dei download, in molti casi si è osservato che le vendite del libro in versione stampata quasi per incanto partono alla grande e perciò il guadagno arriva in maniera indiretta. Questa procedura permetterà così a tutta la catena distributiva, quindi ad Amazon, ai vari intermediari e naturalmente anche all’autore, di guadagnare royalties dalla vendita del libro in versione stampata.

Ritorneremo ancora sull’argomento. Intanto, se ti è piaciuto questo articolo, ti invito a scrivere un commento in modo da comunicare ai visitatori di queste pagine l’importanza di queste informazioni che possono essere utili a coloro che come te, si interessano di scrittura. Grazie e a presto.

Alan Revolti: Coach editoriale di ProfessioneScrittore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
17 ⁄ 1 =


*